Cerimonia di fine anno con Premio e Distinzioni al merito

 width=

foto Crinari

Manifestazione dal tutto esaurito quella svoltasi stamattina (17.12.16) al Mercato coperto, gremito per l’attribuzione del Premio e delle Distinzioni al merito conferiti in occasione della tradizionale Cerimonia di fine anno promossa dal Municipio.

Ad aprire la cerimonia è stato Ettore Draghi, che ha dapprima dato la parola al presidente della Società ginnastica federale Giubiasco (SFG) Carlo Monti, per poi passare il testimone al Sindaco Andrea Bersani e ai neo-diciottenni del Borgo (foto 1). Dopodiché, il municipale Renato Züger ha introdotto la parte “clou” dell’evento che prevedeva appunto l’attribuzione delle onorificenze. E’ stata poi la volta di Simonetta Biaggio-Simona che, a nome della giuria scelta dal Municipio, ha annunciato e presentato i vincitori dell’Edizione 2016 (foto 2-3-4). Il tutto alla musica della Civica Filarmonica di Giubiasco e con le opere ai premiati realizzate dall’artista Giancarlo Tamagni.

La giuria composta da Alessandra Alberti, Gastone Albertoni, Mireille Ben, Federico Käppeli e Simonetta Biaggio-Simona si è riunita la sera del 12 dicembre 2016 per vagliare le diverse candidature giunte in Cancelleria. La giuria ha così indicato al Municipio, che ha a sua volta ratificato nel corso della propria seduta settimanale, i designati distintisi in modo particolare nel corso dell’anno.

Premio al merito:

Michel Gilliet

Primario del dipartimento di dermatologia del Centro Ospedaliero Universitario Vodese (CHUV). Nel novembre scorso gli è stato conferito il prestigioso Premio Cloëtta, fondazione che sostiene e promuove la ricerca in scienze mediche in Svizzera e in scienze naturali associate.
Quale specialista nelle risposte immunitarie della pelle, ha effettuato scoperte innovative che hanno influenzato la nostra comprensione (di base) in merito alla funzione immunitaria e allo sviluppo di diverse malattie autoimmuni della pelle. La scoperta del funzionamento e dell’effetto delle cellule dendritiche e dei loro peptidi hanno portato a nuove conoscenze, in particolare nella ricerca sulla psoriasi e sul manifestarsi della malattia, consentendo nuovi metodi di trattamento.
Classe 1969, cresciuto a Giubiasco, il dottor Gilliet (tra l’altro figlio d’arte grazie all’operato del padre Francois, nonché virtuoso del pianoforte) ha lasciato il Borgo per studiare e laurearsi in Medicina all’Università di Zurigo; ateneo in cui ha pure potuto conseguire la specializzazione in Dermatologia. Ha continuato la sua formazione a Palo Alto in California in qualità di ricercatore al DNAX Research Institute e all’Università del Texas a Houston al MD Anderson Cancer Center come professore associato titolare, occupandosi sia dell’attività clinica e dell’insegnamento sia della ricerca in particolare sul melanoma e le malattie immunitarie della pelle. Dal 2010 è Primario del Servizio di dermatologia e venereologia del CHUV di Losanna.
Il Dr. Gilliet ha coperto e copre importanti incarichi professionali che, di riflesso, sono un motivo di stima e d’orgoglio per Giubiasco e la sua popolazione.

Distinzioni:

Mauro Juri, Attualmente è giocatore dei Biasca Ticino Rockets nel campionato svizzero di hockey di Lega Nazionale B e allenatore professionista nel settore giovanile dell’HC Ambrì Piotta, categoria Novizi élite (Under 17). Da giocatore, la scorsa primavera ha conquistato con il Biasca il titolo nazionale di Prima Lega e la promozione in LNB e, da allenatore, la promozione nella categoria Elite alla guida della squadra Novizi Top dell’Ambrì Piotta. Risultati, ma soprattutto impegno e determinazione che fanno di Mauro Juri un esempio per le nuove generazioni e per chi è chiamato ad affiancarle nella loro crescita morale e professionale.

Simone Santini e Stefano Taillefert. Studenti al Liceo di Bellinzona, hanno fatto parte della squadra svizzera che lo scorso mese di novembre ha partecipato alla “World Robot Olympiad” a Nuova Delhi (India). Un insegnamento, quello della Robotica, che purtroppo non verrà più riproposto al Liceo. Per accedere a questa competizione Simone e Stefano hanno dovuto qualificarsi a livello nazionale: Simone è giunto al primo posto e Stefano al terzo. Simone ha così potuto scegliere chi lo avrebbe affiancato al mondiale in India: Stefano Taillefert e Andrea Lazzaro di Lumino. Un trio valido, dato che su 82 team partecipanti i nostri – accompagnati da due docenti del Liceo – hanno conquistato il 17esimo posto, la semifinale! A loro va quindi il merito di essere un esempio concreto del potenziale delle nuove generazioni.

uno

due

tre

quattro