75 anni di Consiglio comunale

Data del 24.11.1941 la seduta costitutiva del Consiglio comunale di Giubiasco.
A esattamente 75 anni dall’evento, giovedì 24.11.2016 nella sala del Legislativo si è festeggiato il traguardo, con la posa di una targhetta commemorativa e la riproposta di “Giubiasco Nuova”: la pubblicazione (vedi immagine sotto) edita nel 1945 dall’autorità comunale per presentare e spiegare alla popolazione del Borgo le opere pubbliche in cantiere e in previsione.

copertina-cc

L’opuscolo è consultabile o scaricabile direttamente dal nostro sito web!

Per il resoconto della cerimonia vi rimandiamo all’esaustiva cronaca del Corriere del Ticino:
cdt-26-11-2016

Midnight Giubi after8: lo sport del sabato sera

Anche per la stagione 2016-2017 si svolgerà Midnight Giubi after 8, l’appuntamento sportivo-ricreativo del sabato sera dedicato ai giovani dalla seconda Media ai 17 anni d’età.
Sede: palestra Scuola media. Orari: 20.00-23.00.

Midnight_2016-17

Bus di linea:
SM Giubiasco (al Bivio Pedevilla): da Pianezzo-Paese alle 20.17; da Camorino (Centro scolastico) alle 20.21; da Giubiasco (Piazza Grande) alle 20.30.
Rientro (dal Bivio Pedevilla) alle 22.52 .

Corso – facoltativo – per candidati alla cittadinanza svizzera

I Corsi per adulti sono organizzati dalla Divisione della formazione professionale del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) e sono rivolti a tutta la popolazione del Cantone Ticino e del Moesano. Tra le diverse proposte c’è uno specifico corso per i candidati alla cittadinanza svizzera, che è facoltativo (non è richiesto per la procedura di naturalizzazione), ma che segnaliamo comunque.

16.08.16 Corso

La Flavescenza dorata (FD) è ancora ben presente nei vigneti ticinesi e solo una concreta lotta – da parte di viticoltori e Comuni – può contrastala con efficacia. Per far fronte a questa malattia valgono i consigli:

. utilizzare materiale vivaistico sano;
. rinunciare a varietà molto sensibili (come, ad esempio, la Chardonnay);
. controllare i vigneti e segnalare la presenza di sintomi tipici al Servizio fitosanitario;
. eliminare rapidamente le viti sintomatiche;
. eliminare i vigneti abbandonati e le viti “inselvatichite”;
. lottare contro l’insetto vettore, lo Scaphoideus titanus.

I trattamenti, obbligatori, devono essere eseguiti su tutte le piante di vite di ogni varietà presenti nelle aree toccate dalla malattia; naturalmente anche nei vigneti gestiti in maniera biologica si deve intervenire contro il vettore della Flavescenza dorata.
Il periodo per effettuare gli interventi è indicato di volta in volta dal Servizio fitosanitario, a seconda della presenza e dello sviluppo delle larve dello Scaphoideus titanus.

Documentazione 2017:

1. Decisione FD 2017

2. Istruzioni accompagnatorie Decisione

3. Lettera a Comuni/viticoltori

Leggere leggere leggere

RCeschi

Raffaello Ceschi
Il Cantone Ticino nella crisi del 1814

La riedizione del saggio dello storico Raffaello Ceschi – proposta dal Municipio del Borgo in occasione del bicentenario della Rivoluzione di Giubiasco (1814-2014) – è ancora ottenibile al prezzo speciale di 25 CHF in Cancelleria (pure con ordinazione online su questo sito) e allo sportello FTIA “alla stazione” FFS, nonché alla Libreria Quarta (prezzo libreria). Alla FTIA è comunque sempre accessibile la Minibiblioteca pubblica (non vincolata all’acquisto di prodotti o biglietti…) così come gli spazi della Biblioteca comunale sono sempre occasioni di propizi scambi d’idee e incontri di lettura.

BiblioGiraLibro

 

 

Una minibiblioteca pubblica con timbro comunale

BiblioGiraLibro

Collocata negli spazi dello sportello FTIA alla Stazione (FFS), la Piccola biblioteca pubblica (Little free library) di Giubiasco è stata inaugurata il 23 aprile 2015, Giornata mondiale del libro. Per l’occasione il Municipio ha fatto realizzare il timbro “Gira Libro” che siglerà i volumi “comunali” in partenza dal Borgo. Scopo della minibiblioteca è di condividere sia il piacere per la lettura sia la libera diffusione dei libri. Lo scambio è gratuito e non è da confondere con quanto distribuito dalla Biblioteca comunale: le pubblicazioni provenienti da quest’ultima vanno riportate in sede (Viale 1814), mentre quelle raccolte o offerte dalla Little free library seguiranno un circuito tutto loro.